.
Annunci online

kulturadimazza


RAPPORTO CONFIDENZIALE
rivista digitale di cultura cinematografica
NUMERO18 - ottobre 2009

gratuita, libera, indipendente
www.rapportoconfidenziale.org

 

«il talento fa quello che vuole, il genio quello che puo'. Del genio ho sempre avuto la mancanza di talento»
Carmelo Bene

kulturadimazza è

informazione sui tempi che

corrono e sul tempo che fugge

a cura di

Alessio Galbiati e Paola Catò

 

Optimized for Mozilla Firefox

 

Content on this blog is licensed under a

 

 

multimedia

 

CULTURE POP manifesto




Support CC - 2007

*   *   *

Rapporto Confidenziale
rivista digitale di cultura cinematografica
www.rapportoconfidenziale.org


14 novembre 2007


Favorisca i documenti, prego. Hasan Elahi e il tracking digitale


L'articolo che riporto integralmente dal blog THE PILLOW BOOK da tempo mi torna frequentemente alla mente, un ricordo ossessivo del quale sono grato all'autrice.

Favorisca i documenti, prego. Hasan Elahi e il tracking digitale
di The pillow book

All'interno
del Festival della creatività, in mezzo al caos ho scoperto un artista che ha raccontato una storia molto interessante. Hasan Elahi nel 2001 pochi giorni dopo l'11 settembre fu fermato alla frontiera americana. L'FBI lo tenne in ostaggio per ore domandandogli di descrivere tutto quello che aveva fatto in ogni singolo giorno nei mesi precedenti l'11 settembre. Lo hanno sottoposto per ben 9 volte alla macchina della verità minacciando di portarlo a Guantanamo. Quando lo hanno rilasciato non essendo stato accusato di niente 'ufficialmente' non è neanche stato 'scagionato' ufficialmente. Tutti gli interrogatori a cui è stato sottoposto dall FBI sono avvenuti al di fuori della legalità. Dato che Hasan viaggia molto ha chiesto all'FBI in che modo poteva tutelarsi da nuovi futuri interrogatori e loro gli hanno indicato un numero di telefono da chiamare ogni volta che avesse intrapreso un nuovo viaggio, per dichiarare tutti i suoi spostamenti, i luoghi che avrebbe visitato, gli hotel in cui avrebbe dormito e tutti i suoi numeri di telefono in modo da essere reperibile 24 ore su 24. A questo punto Hasan si è chiesto -Perchè devo condividere queste informazioni solo con l'FBI? Perchè non condividerle con il mondo intero? E' così che è nato TRACKING TRANSCIENCE: THE ORWELL PROJECT.
Hasan ha relaizzato un programma con cui tramite il suo palmare (fornito di GPS e macchina fotografica digitale) può costruire la traccia digitale della propria esistenza. Nel sito TrackingTranscience, possiamo costantemente vedere dove si trova Hasan (stamattina per esempio è ancora nell'hotel di Firenze, proprio vicino alla Stazione), indicato da una freccia rossa su goolge maps. Non solo, Hasan ha scelto di rendere pubbliche tutte le sue transazioni finanziarie, tutti i suoi pasti (fotografandoli uno per uno), tutte le toilet che usa, tutti gli albeghi in cui dorme, tutti gli aereoporti in cui arriva e parte.
Elahi ha dimostrato che in realtà sapere tutto è come non sapere niente. Chiunque può sapere dove si trova Hasan, quello che mangia e dove dorme, ma nessuno sa se Hasan è felice o triste, se si sta divertendo oppure se sta piangendo. Privandosi della privacy Hasan ci ha fatto forse riflettere su quella che è la vera essenza della vita umana. (URL)

sfoglia     ottobre        dicembre
 
rubriche
Diario
Link
culture pop (e viceversa)
Cinema
Musica
Politica
Media
Festival & co.
Corti

HOMEPAGE


Rapporto Confidenziale
cinemino
Digicult
cerca
me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom