Blog: http://kulturadimazza.ilcannocchiale.it

culture pop (e viceversa) #82 . The Air is on Fire (pseudo)report


1
Scorci rubati, immagini espropriate dalla mostra "David Lynch - The Air is on Fire" alla Triennale di Milano una domenica d'ottobre che poi era anche il giorno d'un compleanno. Dunque un regalo; passeggio fra le opere di David Lynch che pittore nacque e regista divenne. Quel che colpisce da subito è la grandezza delle "tele": enormi. Enormemente organiche ti si parano davanti lasciandoti interdetto, ma certo non stupisce la complessa articolazione del pensare d'un artista che ci ha ormai abiutati al suo stile senza mai risultare prevedibile. Quel che immagini è che saprai di non poter afferrare granché, del resto con il nostro affezzionatissimo David keith siamo abiutati all'inerzia. Non c'è qualcosa da cercare, capire, trovare. Se vuoi la sua arte ti entra dentro, ti si appiccica addosso, come una resina sulle mani. Come fango sulle scarpe. Come catrame nei polmoni.


2
Ci sono quadri, foto, scarabocchi, scarpe da donna, una musica che tutto avvolge e sovrasta. Poi c'è pure una piccola (troppo piccola) sala cinematografica che a ciclo continuo propone 90 minuti di sperimentazioni audiovisive d'un artista che sperimentatore anche quando non sperimenta. Quel che pare voler sperimentare più d'altro è la sopportazione del guardare, mettere alle corde la coazione a ripetere d'uno spettatore adorante. Le piccole dimensione della sala (piazzata letteralmente nel mezzo dello expo lynchiana) provocano l'assembramento del pubblico che pare un gruppo di pellegrini a Lourdes, assorto in estatico compiacimento. seduti a terra alcuni, accalcati con la testa intermittente fra dentro e fuori gli spettatori si mangiano tutto (noi compresi!) alcuni addirittura si inginocchiano per guardare, assumendo la stessa posizione d'una perpetua durante la messa del proprio parrocco di fiducia.

L'appunto da fare è uno ed uno solo. Cosa si intende per curatore? Cosa fa un curatore? L'impressione è che il ruolo sia stato assolto con la seguente frase: "signor Lynch venga e faccia di noi ciò che vuole, noi non apriamo bocca...".



David Lynch - The Air is on Fire
09 ottobre 07 - 13 gennaio 08

Orario: 10.30-20.30, lunedì chiuso

Triennale di Milano
Viale Emilio Alemagna 6 (20121)
+39 02724341 (info), +39 0289010693 (fax)

http://kulturadimazza.ilcannocchiale.it/post/1654847.html

Pubblicato il 22/10/2007 alle 17.13 nella rubrica culture pop (e viceversa).

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web