Blog: http://kulturadimazza.ilcannocchiale.it

Western, o dell'eterno ritorno.


The Great Train Robbery - Edison Manufacting Company - riprese di Edwin S. Porter, 1903

western. ovvero l'epica del cinema torna alla carica (forse) sui nostri schermi. Necessariamente il ritorno è eterno, a più riprese nelle sale son comparsi questo GENERE di film. Degenere perchè comunque la si voglia pensare non sono certo due cavalli e due pistole a fare un genere cinematografico. Forse sarebbe il caso di parlare di film in costume, carnevalate appunto che per quanto perfette risultano sempre caricaturali. Tirano in ballo cose altre da sé fosse anche un'estetica, fosse anche una semplice consonanza di location. Marco Giusti si dichiara entusiasta, ce lo comunica dalle colonne del manifesto, ma il giudizio di certo non vale perché il critico è pre-venuto, nel senso che forse non aspettava altro che un film sopra al quale riportare il verbo già speso per l'ultima rassegna veneziana (guarda a caso dedicato allo spaghetti western. western, appunto). Insomma il film può piacere se ti piace il genere, altrimenti la sensazione è quella di un deja vu, remake ontologico perché ogni nuova messa in scena d'un qualcosa di consueto basa la sua plausibilità sulla comune accettazione d'un certo numero di codici condivisi.

«Quando un uomo con la pistola incontra un uomo con il fucile, l'uomo con la pistola è un uomo morto».
Ma sarà poi vero?

Insomma il western è cinema allo stato puro.

Segnalo che questa sera (venerdì 26 ottobre) alle ore 21.05 sul canale in chiaro Italia 7 Gold danno: Per una bara piena di dollari di Miles Deem (Demofilo Fidani), Italia - 1971 (83'). Con: Klaus Kinski, Jeff Cameron, Gordon Mitchell, Hunt Powers, Renzo Arbore. Imperdibile!!!

Pubblicato il 26/10/2007 alle 8.56 nella rubrica Cinema.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web